Strumenti personali
Tu sei qui: Portale EVENTI COMPASSIONE E RABBIA PER LA MORTE DI ALADINO

COMPASSIONE E RABBIA PER LA MORTE DI ALADINO

Il sangue s'ingorga
Tra le dita e la mano
Diventa artiglio degno
Di vecchi draghi assassini
S'impauriscono le notti
Si cancellano i sogni
Si smarrisce la coscienza
Sino al grumo della gola.
Aladino è morto
Ma che ha fatto scegliendo
Di confessare il suo ingorgo
A persona che non sapeva
del Laocoonte e dei figli possibili,
Solo tecniche di rappezzo conosce
E getta via i pezzi di carne
Come resti di adesivo.
Perché non ha tagliato la nebbia
Oltre quella gente di bar che
Niente ti dava a te che sentivi
Cirri di nubi avvinghiate attorno
Alla vita dopo la tragica nascita.


*

Azioni sul documento