Strumenti personali
Tu sei qui: Portale PIAZZA 1 BIBLIOTECA Pietro Salmoiraghi, Indizi di colpevolezza, Edizioni del Leone, 2013

Pietro Salmoiraghi, Indizi di colpevolezza, Edizioni del Leone, 2013

Antonio Spagnuolo

 

Un lungo cammino di parole , scritte per il mistero che circonda il quotidiano, che appare racchiuso in ogni dove , in ogni riflesso della vita , anche con i suoi momenti bui , anche con i suoi luminosi fasci di illusioni, fuori da ogni ruolo , fuori da ogni incastro , nella ampia filettatura degli spazi.

Una poesia che contemporaneamente ci trasporta tra le realtà più appariscenti e i brandelli del dubbio , quasi che le umane apparenze vengano dipinte nel dialogo poetico in maniera sinuosa, effervescente e sempre coerente per un certo bagaglio di esperienze , semplicemente intervallate tra l’ascolto privilegiato ed il silenzio delle fascinazioni.

Molti dei versi di Salmoiraghi sono delle frecciate provocatorie : “La morte:/ sorta di taglio/ nel temporale.” – “Rendersi conto , troppo tardi ormai, / che avremmo potuto spingerci / almeno un poco oltre. / Constatare che quel che rimane / di una intera vita / potrebbe stare comodamente / nel tiretto della nostra scrivania.” –

La capacità di conoscere la sensorialità normale, la consapevolezza che le contraddizioni insistono nel presente come forme indiscrete, ritornano nella profondità del silenzio per stillare quei versi che rimangono elementi costanti di una esistenza, alla quale : “La luce non naturale del tramonto:/ un’illuminazione drammatica, / quasi teatrale, / Persino, a volte, un poco kitch./ Che aggiunge ulteriori elementi/ - se mai fosse necessario,/ al nostro senso di estraniazione.”

Ottimo confronto del subcosncio per quell’angoscia che potrebbe contorcere la mente nella sfera dei precipizi associati al suono del ritmo. Immagini suadenti e ricchi di simboli , per metafore culturalmente affascinanti.

Azioni sul documento
« novembre 2019 »
novembre
lumamegivesado
123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930
Navigazione